Questo sito utilizza i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa

Consiglio Pastorale

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

 

 

1. Il Consiglio Pastorale Parrocchiale è un organismo di comunione che, come immagine della Chiesa, esprime e realizza la corresponsabilità dei fedeli ( presbiteri, diaconi, consacrati e laici ) alla missione della Chiesa, a livello di comunità cristiana parrocchiale. E’ un luogo dove i fedeli, soprattutto i laici, possono esercitare il diritto-dovere loro proprio, di esprimere il proprio pensiero ai pastori e comunicarlo anche agli altri fedeli, circa il bene della comunità cristiana parrocchiale: in tal modo esercitano nella Chiesa la missione regale di Cristo di cui sono stati fatti partecipi con i sacramenti del Battesimo e della Confermazione. Un momento significativo della partecipazione all’azione pastorale della parrocchia si realizza anche mediante il “consigliare nella Chiesa”, in vista del comune discernimento per il servizio al Vangelo. Il consigliare nella Chiesa non è facoltativo, ma è necessario per il cammino da compiere e per le scelte pastorali da fare.

 

2. Il consiglio parrocchiale, in una corretta visione ecclesiologica, ha un duplice fondamentale significato: da una parte rappresenta l’immagine della fraternità e della comunione dell’intera comunità parrocchiale di cui è espressione in tutte le sue componenti, dall’altra costituisce lo strumento della decisione comune pastorale, dove il ministero della presidenza, proprio del parroco, e la corresponsabilità di tutti i fedeli devono trovare la loro sintesi. Il consiglio pastorale è quindi realmente soggetto unitario delle deliberazioni per la vita della comunità, sia pure con la presenza diversificata del parroco e degli altri fedeli. E’ quindi possibile definirlo organo consultivo solo in termini analogici e solo se tale consultività viene interpretata non secondo il linguaggio comune , ma nel giusto senso ecclesiale. I fedeli, in ragione della loro incorporazione alla Chiesa, sono abilitati a partecipare realmente, anzi a costruire giorno dopo giorno la comunità; perciò il loro apporto è prezioso e necessario. Il parroco, che presiede il consiglio e ne è parte, deve promuovere una sintesi armonica tra le differenti posizioni, esercitando la sua funzione e responsabilità ministeriale.

 

3. Un buon funzionamento del consiglio pastorale non può dipendere esclusivamente dai meccanismi istituzionali, ma esige una coscienza ecclesiale da parte dei suoi membri, uno stile di comunicazione fraterna e la comune convergenza sul progetto pastorale. Una buona presidenza richiede al parroco qualità come la disponibilità all’ascolto, la finezza del discernimento, la pazienza nella relazione. La cura per il bene comune della Chiesa domanda a tutti l’attitudine al dialogo, l’argomentazione delle proposte , la familiarità con il Vangelo e con la dottrina e la disciplina ecclesiastica in genere. È inoltre richiesta la necessità di una formazione assidua per coltivare la sensibilità al lavoro pastorale comune e va garantita la continuità, ma anche il ricambio dei membri del consiglio.

 

4. Il consiglio, consapevole di non esaurire le possibilità di partecipazione corresponsabile di tutti i battezzati alla vita della parrocchia, riconosca, stimi e incoraggi le altre forme di collaborazione, in piena comunione con il parroco per la costruzione della comunità.

 

5. Il consiglio pastorale si preoccupi di coinvolgere, ascoltare e informare tutta la comunità cristiana a proposito delle principali questioni pastorali inerenti la vita della parrocchia, ricercando gli strumenti più opportuni ed efficaci, compresa l’assemblea generale parrocchiale che può essere particolarmente utile in sede sia di progettazione sia di verifica.

 

 

Visualizza lo Statuto

 

Nominato il 09/10/2014

 

Presidente don Salvatore Parisi

Vicepresidente don Franki Valencia

Membri di diritto diaconi Paolo Ferri e Luciano Sartori

Segretario Giuseppina Furiassi

Coordinatore e moderatore diacono Paolo Ferri

 

  • Catechesi: diacono Luciano Sartori – Giuseppina Furiassi – Valeria Palumbo
  • Pastorale famiglia e fidanzati: Mirko e Simona Giorgi
  • Oratorio: (Pastorale dei giovani) Boris Costantini – Mirko Pacini
  • Caritas: Francesco Fontanella – Lucia Di Fazio
  • Liturgia:                   

                       Ministri Eucaristia: diacono Paolo Ferri

                       Lettori: Rina La Bianca – Ferrino Baffoni

          Corale: Carmen Specchio – Daniele Antonino

  • Pellegrinaggi e feste parrocchiali: Graziella Mariotti
  • Informatica e curatore web: Ciro Pepe

 

 

Formalmente sciolto il 09-2017 per scadenza triennale.